Trading online sulle valute, come sfruttare le potenzialità del Forex

Molti trader online, anche italiani, investono sul Foreign Exchange Market, ovverosia sul mercato delle valute che, per controvalore degli scambi, è il più grande del mondo. Il Foreign Exchange Market, che è noto comunemente e semplicemente come mercato Forex, permette ai trader di aprire sui cosiddetti cross valutari delle operazioni in acquisto o in vendita, e di guadagnare dalle oscillazioni di prezzo, anche piccole, sfruttando la leva finanziaria. 

Come guadagnare online con il Forex

Per guadagnare con il Forex, al pari dell’investimento in Borsa, sui titoli azionari, il guadagno si ottiene aprendo e chiudendo le posizioni tendendosi informati su quelle che sono le variabili e le dinamiche che influiscono, al rialzo ed al ribasso, sul prezzo dei cross valutari. 

Di conseguenza, il trader online su cross valutari che guadagna non è un investitore improvvisato, ma è in grado di studiare e di comprendere quelli che sono tutti i fattori micro e macroeconomici che influiscono si prezzi di dollaro, yen, euro e sterlina inglese, ovverosia sulle principali valute utilizzate nel mondo per gli scambi commerciali e per le transazioni finanziarie. 

I fattori micro e macro che influiscono sui prezzi delle valute

Per esempio, tra i fattori che hanno influenzato nei mesi scorsi il cross euro/dollaro spicca la cosiddetta guerra dei dazi tra USA e Cina, ma ci sono pure variabili imprevedibili ed inattese che, andando ad incidere sul Pil mondiale, hanno pure ripercussioni positive o negative sui mercati valutari come ad esempio la recente epidemia da coronavirus in Cina. 

Long e short sul Forex, mai senza stop loss e take profit

Quindi, chi apre posizioni long o short sui cross valutari deve sempre restare a monitorare il mercato altrimenti, in caso di movimenti opposti rispetto ai trade aperti, si possono rischiare grosse perdite fino all’intero ammontare del capitale investito. Anche per questo non bisogna mai aprire trade sui cross valutari senza aver fissato degli adeguati livelli di stop loss e di take profit al fine di consolidare i guadagni e di tagliare le perdite. 

Lascia un commento